eMail: Flag IT Sign inSign in
Menu
logo

Microfessure di sabbia

More in this section

La compattazione del suolo è il principio del degrado del prato. Una sola partita su un terreno saturo d'acqua può causare danni irreversibili, compromettendo la giocabilità del campo fino alla fine della stagione. Il ripristino a fine stagione è più costoso ed il risultato può essere deludente. Le microfessure di sabbia consentono di intercettare il sistema di drenaggio e di compensare gli effetti negativi della saturazione del terreno che produce anche fango durante il gioco.

L'eccessiva compattazione della superficie di gioco è la causa principale del degrado del prato e delle prestazioni e della sicurezza del campo. Quando piove, se la quantità di pioggia supera la capacità di infiltrazione del terreno, questo si satura e, se la partita viene giocata su un terreno eccessivamente bagnato, si compatta facilmente, mentre si forma fango nelle zone più usurate. Aumentare la capacità di infiltrazione del terreno è fondamentale, non solo per il regolare svolgimento del gioco, ma anche per ovviare a un possibile processo anaerobico che può soffocare le radici: se l'acqua satura il terreno per lungo tempo, si innesca un circolo vizioso perché un minor numero di radici riduce la resistenza del terreno alla compattazione, riducendo ulteriormente lo sviluppo delle radici. Per ovviare a questo problema, in base al numero di ore di gioco, il terreno deve essere periodicamente allentato per favorire l'infiltrazione dell'acqua negli strati più profondi.

La bucatura profonda ha un effetto favorevole ma limitato e deve essere ripetuta più volte nel corso della stagione a seconda della frequenza di utilizzo. È un'operazione costosa perché richiede tempo e consumo di attrezzi, oltre a un'eccessiva usura dei macchinari. Infine, spesso è difficile raggiungere lo strato drenante in profondità e l'acqua, una volta riempiti i fori di perforazione, non trova altri sbocchi, per cui l'effetto favorevole può svanire rapidamente.

L'infiltrazione nelle microfessure di sabbia

Aumentare la resistenza del terreno alla compattazione superficiale e incrementare la capacità di infiltrazione dell'acqua in profondità è possibile attraverso due semplici operazioni: la creazione di uno strato superficiale di sabbia di spessore uniforme di 5 cm collegato a microtrincee riempite di sabbia poste ogni 25-35 cm, eventualmente incrociate tra loro dove la piovosità è maggiore. Il terreno delle trincee deve essere rimosso su appositi rimorchi e poi le trincee devono essere riempite con sabbia silicea. POWERgrass raccomanda attrezzature in grado di realizzare trincee di almeno 18 mm di spessore e 15 cm di profondità.

È indispensabile che le microtrincee riempite di sabbia possano intercettare, per almeno 5 cm, le trincee drenanti profonde dotate di tubi microforati, riempite prima di pietrisco e poi di sabbia per dare sfogo all'acqua in eccesso se la quantità di pioggia aumenta.

Microtrincee nel terrenoMicrotrincee nel terreno

La creazione di microfessure di sabbia è possibile anche sul manto erboso esistente, in combinazione con la rigenerazione classica del manto erboso, e contribuisce a formare un substrato superficiale in grado di sopportare più ore di gioco. L'erba cresce rapidamente nelle trincee di sabbia e dopo circa quattro settimane il campo è di nuovo giocabile.

Impedendo la saturazione dello strato superficiale di gioco, riduce la formazione di fango, ma non risolve definitivamente la compattazione del terreno, perché anche la sabbia si compatta. Tuttavia, permette al prato di respirare e di essere più resistente al gioco, beneficiando così di una migliore resilienza e fruibilità.

L'upgrade all'Ibrido POWERgrass

Se la richiesta di utilizzo del campo è superiore alle 6 ore settimanali, è consigliabile installare l'innovativo sistema di campi in erba ibrida POWERgrass per ridurre in modo significativo anche i costi di manutenzione (assenza di buche, poche erbacce, basso rischio di malattie e insetti) e per ridurre il consumo di acqua grazie alla ridotta evaporazione.

Prima di installare l'impianto, assicurarsi che il substrato sia costituito da un fondo conforme alle norme USGA con uno spessore minimo uniforme di 8 cm e che sia installato un sistema pop-up a 24 irrigatori, alimentato da una pompa in grado di attivare 4 irrigatori alla volta.

L'installazione di un programmatore dell'impianto di irrigazione con accesso remoto e di due sonde per il monitoraggio delle condizioni del suolo fornisce informazioni preziose (temperatura, umidità ed EC del suolo) e facilita la gestione durante i periodi di maggiore stress, quando fa caldo in estate. POWERgrass consiglia di mantenere la superficie umida per evitare fenomeni idrofobici e, allo stesso tempo, di mantenere bassa l'umidità nel substrato di sabbia per ridurre lo stress termico alle radici.

 

Request a no-obligation quote, it's quick and easy!

* All fields are mandatory!
Requests completed correctly will be processed with the highest priority.

» Privacy Policy (GDPR - European Data Protection Regulation 679/2016)

Attention: completing and sending this electronic form implies acceptance of what is indicated in the information